Buoni Spesa

L’Amministrazione comunale con Deliberazione Giunta Comunale n.30 del 02/04/2020 ha definito i criteri e le modalità di erogazione dei buoni spesa previsti secondo quanto disposto nell’Ordinanza n. 658 del Presidenza del Consiglio dei Ministri del 29.03.2020.

La misura di sostegno economico consente l’acquisto, attraverso Buoni spesa o Carte acquisto, di generi alimentari e di prodotti di prima necessità presso esercizi commerciali che hanno formalmente aderito all’iniziativa.

 Da lunedì 6 aprile al 22 aprile è possibile presentare la domanda.

Per fruire dei buoni spesa occorre essere in possesso di entrambi i seguenti requisiti:

  1. Presenza di Stato di necessità derivante dalla riduzione del reddito netto disponibile complessivo del nucleo familiare per cause legate all’emergenza sanitaria COVID19, per le seguenti ragioni intervenute a partire dal 23 febbraio scorso:
  • perdita di lavoro per licenziamento da parte di almeno un componente del nucleo famigliare
  • riduzione dell’orario di lavoro o sospensione della prestazione con riflesso sul relativo trattamento retributivo
  • mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici
  • sospensione attività libero professionali, autonome e a partita IVA
  • sospensione/cessazione dell’erogazione del Reddito di Cittadinanza
  • decesso di un componente percettore di reddito con impossibilità di attendere esito procedure di reversibilità INPS e di successione
  1. Presenza di un patrimonio mobiliare riferito all’intero nucleo familiare disponibile non superiore ai 5.000 Euro alla data del 31.03.2020.

Le richieste verranno esaminate in ordine di arrivo. Al fine di sostenere le situazioni di particolare bisogno o fragilità, approfondire e contestualizzare le richieste dei cittadini gli assistenti sociali potranno effettuare colloqui telefonici.

In presenza dei requisiti sopra indicati, sarà prestata attenzione particolare ai cittadini e ai nuclei familiari che si trovino nelle seguenti condizioni:

–  Nuclei familiari numerosi (5+ componenti);

–  Nuclei mono-genitoriali;

–  Non destinatari di altri sostegni economici pubblici correnti;

–  Soggetti con Reddito di Cittadinanza attualmente sospeso, revocato e decaduto;

– Partite IVA e altre categorie non comprese dai dispositivi attualmente in definizione a livello ministeriale;

– Nucleo famigliari che hanno subito il decesso di un componente percettore di reddito con impossibilità di attendere esito procedure di reversibilità INPS e di successione;

Potranno altresì essere presi in considerazione soggetti fragili già in carico ai Servizi sociali o segnalati da Associazioni di volontariato quali anziani soli, con pensione minima o in assenza di pensione, o disabili la cui condizione si è aggravata in considerazione dell’emergenza sanitaria COVID19.

Accertato l’effettivo possesso dei requisiti, il cittadino riceverà comunicazione relativa all’accoglimento o meno della domanda, l’entità del contributo riconosciuto e le modalità di acquisizione e di utilizzo dello stesso.

 

L’importo dei buoni-spesa è determinato in base alla composizione familiare:

NUMERO DI COMPONENTI IL NUCLEO FAMILIARE IMPORTO EROGABILE
1 € 150,00
2 €250,00
Da 3 a 4 €350,00
5 €450,00
6 e oltre €500,00

 

In presenza di bambini 0-3 anni è prevista un’integrazione complessiva al nucleo familiare del valore di €50,00.

 

I buoni-spesa rappresentano una misura di sostegno economico concessa una-tantum. L’eventuale rinnovo sarà subordinato al permanere delle condizioni di emergenza e alla disponibilità di risorse.

 

COME PRESENTARE LA DOMANDA

  • La domanda deve essere presentata compilando il modulo online
  • Potrà essere presentata una sola domanda per nucleo familiare
  • Attraverso la compilazione, il richiedente, ai sensi dell’art 46 del DPR 445 del 28/12/2000, consapevole delle responsabilità penali previste dagli artt. 75 e 76 per false attestazioni e/o dichiarazioni mendaci, dichiara il possesso dei requisiti richiesti per l’accesso al beneficio economico

 

SOLO laddove sussistano particolari condizioni di impedimento accertato all’accesso agli strumenti telematici, è possibile chiedere l’aiuto di un operatore ai numeri 0278618501 – 502 – 515 destinati all’emergenza COVIT – 19, da lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 11:30.

Il Comune procederà a verifiche sulle dichiarazioni ai sensi dell’art. 11 DPR 445/2000 e successivamente, in caso di dichiarazione mendace, provvederà alle segnalazioni d’ufficio e al recupero delle somme ingiustamente erogate.

 

Richiedi online i Buoni Spesa.

 

L’informativa sul trattamento dei dati è consultabile a questo link.