IUC – IMU

Per il pagamento dell’IMU 2019  devono essere utilizzati le aliquote e detrazioni approvate con delibera di ConsiglioComunale n. 3 del 28/01/2019.

 

Le disposizioni normative di maggiore interesse sono le seguenti:

 

  1. Abitazioni concesse in comodato d’uso gratuito

E’ prevista una  riduzione del 50% della base imponibile  IMU per le unità immobiliare– fatta eccezione per quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9- concesse in comodato a parenti in linea retta entro il primo grado (genitore/figlio), che la utilizzanocome propria abitazione di residenza alle seguenti condizioni:

  • il comodante deve essere residente nel  Comune di Garbagnate Milanese,
  • il comodante non deve possedere altri immobili in Italia  ad eccezione della propria abitazione di residenza (nello stesso Comune)  non classificata in A/1, A/8 o A/9,
  • il contratto di  comodato deve essere registrato.

 

NOVITA’

a  decorrere  dall’anno 2019  il comma 1092 dell’art. 1 della legge 30 dicembre 2018 n.145(legge finanziaria 2019)  estende la riduzione  del 50 per cento della base imponibile IMU, prevista dalla legge per le abitazioni concesse in comodato d’uso a parenti in linea retta, anche al coniuge del comodatario, in caso di morte di quest’ultimo in presenza di figli minori

 

 

  1. Abitazioni  locate a canone  concordato

Per gli immobili locati  a canone concordato  di cui alla legge 9 dicembre 1998 n. 431, l’IMU, determinata applicando l’aliquota stabilita dal Comune, è ridotta al 75% ( riduzione del 25%).

 

ESENZIONI  

-le abitazioni principali e le relative pertinenze ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1 , A/8 , A/9,

-le abitazioni principali e le relative pertinenze non locate,  che siano proprietà di anziani disabili residenti in istituti di ricovero,

-abitazione coniugale assegnata ad uno dei coniugi a seguito di separazione legale o divorzio,

-immobili posseduti da cittadini italiani iscritti  all’AIRE  pensionati nel  paese (estero) di residenza,

-immobili  appartenenti  alle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale  e relative pertinenze dei soci assegnatari,

-l’abitazione principale , purché non locata, di proprietà di appartenente alle forze dell’ordine,  che per ragioni di servizio risieda fuori comune,

-fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita (non locati),

-fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all’art. 13, comma 8 del D.L. 201/2011,

-terreni agricoli posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali.

 

 

ALIQUOTE   PER L’ANNO  2019

–  4,4  per mille – Abitazione principale   cat.  catastale  A/1, A/8, A/9 e relative pertinenze con detrazione di € 200,00

5,8 per mille  -Immobili concessi  in uso gratuito ( anche senza contratto registrato ) nonché immobili posseduti da cittadini  italiani residenti  all’estero  iscritti all’AIRE

7 per mille – Immobili classificati nel gruppo catastale C1

9 per mille – immobili  cat. catastale A/10 e   D ( con esclusione della cat. D10)  e le aree fabbricabili

7,6 per mille – Tutti gli  immobili diversi dai precedenti

 

Nel caso di immobili che godono di agevolazioni di imposta (riduzioni per uso gratuito e residenti all’estero)  il contribuente è tenuto  a presentare, entro il 30 giugno dell’anno successivo e a pena di decadenza, una apposita dichiarazione di variazione IMU o  comunicazione   disponibile sul sito internet del Comune. Si precisa che tale dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi  sempreché non si verifichino modificazioni dei dati.

 

 

SCADENZE E VERSAMENTI

17  giugno 2019 scadenza rata acconto oppure unica soluzione,

16  dicembre  2019  scadenza rata saldo – conguaglio.

 

Il versamento va effettuato mediante utilizzo del modello F24  indicando il codice D912 del Comune di Garbagnate Milanese e il relativo codice tributo :

3912 – Abitazione principale e relative pertinenze                                                            3918- altri fabbricati

3913 – fabbricati rurali ad uso strumentale                                                                         3925- immobili cat. catastale D- STATO

3914 – Terreni                                                                                                                          3930- immobili cat. catastale D- COMUNE

3916 – Aree fabbricabili

Si ricorda che, esclusivamente per i fabbricati iscritti o iscrivibili nel gruppo catastale D, l’imposta deve essere versata: nella misura dello 1,4 per mille  al Comune e dello 7,6 per mille % allo Stato. Per tutti gli altri immobili l’imposta deve essere versata interamente al Comune.

 

  • Documenti
Nome File Dimensione
Compilazione Dichiarazione IMU /TASI 3 MB
Richiesta-rateizzazione-generica-.doc 31 KB
Uso-gratuito-imu.doc 34 KB
Richiesta-rimborso-IMU.doc 33 KB
Ravvedimento-operoso.doc 34 KB
ALIQUOTE-IMU-2019.pdf 82 KB
ALIQUOTE-IMU-2018.pdf 32 KB
ALIQUOTE-IMU-2017.pdf 32 KB
ALIQUOTE-IMU-2016.pdf 32 KB
Alliquote-imu-2015.pdf 32 KB
REGOLAMENTO-IUC.pdf 257 KB
Dichiarazine-IMU.pdf 272 KB
Valori-Aree-PGT.pdf 736 KB
F24-semplificato.pdf 119 KB