Operazioni Cimiteriali - Esumazioni ed Estumulazioni

  • Servizio attivo

Al termine del periodo di concessione, o quando previsto dai Regolamenti (30 anni per i loculi e 10 anni per le inumazioni), le salme vengono estratte dalle rispettive sepolture per verificarne lo stato di decomposizione.


A chi è rivolto

Ai familiari dei defunti e ai concessionari delle sepolture

Descrizione

Innanzitutto è necessario fornire la definizione di resti mortali.

Per resto mortale si intende il cadavere dopo che decorso il periodo ordinario di inumazione (10 anni), o di tumulazione (30 anni), e a loro volta i resti mortali si suddividono in:

  • resto mortale osseo o decomposto si intende il risultato della completa mineralizzazione di un cadavere
  • resto mortale indecomposto l’esito dei fenomeni cadaverici trasformativi conservativi risultanti dalla mineralizzazione incompleta di un cadavere

L’ esumazione è l’operazione cimiteriale, che riguarda il recupero dei resti del defunto interrati e l’ estumulazione è l’operazione cimiteriale che raccoglie le salme deposte nei loculi o nelle tombe di famiglia.

La differenza tra i termini, quindi, riguarda solamente la locazione del defunto: si parla di esumazione quando è sepolto nel terreno ed estumulazione quando i resti sono deposti in loculi.

Queste operazioni cimiteriali sono svolte, normalmente, alla scadenza della concessione, o sulla base delle necessità di capienza e rotazione dei cimiteri

La destinazione dei resti mortali rinvenuti a seguito delle operazioni di esumazione o estumulazione, è la seguente:

  • Nel caso di resti ossei: tumulazione in sepolture già nelle disponibilità dei familiari, in cellette ossario o nell’ossario comune.
  • Nel caso di resti non completamente decomposti: inumazione per anni 5 o cremazione e tumulazione in cinerario

In tutti i casi è possibile richiedere la cremazione dei resti mortali.

I costi di tali operazioni sono a carico dei familiari che non ne dichiarino il disinteresse.

Individuazione dei familiari

Al fine di individuare i concessionari e/o i familiari, per informarli della necessità di effettuare l’operazione cimiteriale e di disporre per la collocazione dei resti o di dichiarare il loro disinteresse, verranno effettuate delle ricerche sui registri comunali dei familiari , e qualora non si riuscisse ad individuarli, o qualora si dimostrassero disinteressati alle operazioni cimiteriali programmate, queste si svolgeranno come previsto e i resti verranno collocati come disposto dalle leggi in materia e dal Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria.

Si precisa che le norme nazionali o il Regolamento comunale, non prevedono alcun obbligo specifico di comunicazione ad personam, poichè alla scadenza della concessione, sia che si tratti di tumulazione o di inumazione, l’Amministrazione, rientrando nella disponibilità del bene, ha la facoltà di effettuare l’estumulazione o l’esumazione, ed è il concessionario e/o il familiare del cadavere o resto sepolto che ha l’onere di informarsi sulla possibilità di un rinnovo (comunque non possibili per le inumazioni), ovvero sui tempi dell’operazione cimiteriale (vedi sentenza n.470/2018 del TAR Piemonte del 23/04/2018).

 

Come fare

Rivolgersi all’ufficio dei Servizi Cimiteriali – Polizia Mortuaria

Cosa serve

  • istanza da parte dei familiari se straordinaria
  • indicazioni su nuova destinazione dei resti

Cosa si ottiene

estumulazione o esumazione del proprio familiare

Tempi e scadenze

Le operazioni di estumulazione vengono organizzate sulla base delle scadenze delle concessioni dei rispettivi contratti, e le operazioni di esumazione sulla base del periodo minimo di sepoltura (10 anni per i cadaveri e 5 anni per i resti mortali) e in relazione alla programmazione delle inumazioni per gli anni futuri.

Ogni anno l'Ufficio di Polizia Mortuaria dispone l'elenco delle esumazioni ed estumulazioni che devono essere effettuate, dandone comunicazione presso ogni cimitero e sul sito del Comune, ed eventualmente anche sulla sepoltura interessata.

Quanto costa

I costi delle operazioni cimiteriali sono riportati alla seguente pagine

Casi particolari

Nel caso in cui vi sia dichiarato disinteresse da parte dei famigliari alla destinazione dei resti mortali o ceneri derivanti dalle operazioni di estumulazione o esumazione, o questi siano inesistenti o irreperibili, i resti indecomposti verranno inumati per 5 anni o cremati, i resti decomposti verranno collocati nell'ossario comune.

Accedi al servizio

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Unità Organizzativa responsabile
Argomenti:

Ultimo aggiornamento: 22/11/2023, 09:34

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Rating:

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Icona