Iscrizione anagrafica per cittadini extracomunitari

  • Servizio attivo

I cittadini stranieri soggiornanti da oltre 3 mesi sul territorio nazionale devono richiedere l'iscrizione nell'anagrafe della popolazione al Comune di dimora.


A chi è rivolto

Ai cittadini stranieri non comunitari, che necessitano dell'iscrizione anagrafica

Descrizione

Iscrizione anagrafica di cittadini stranieri (non comunitari) con permesso di soggiorno

L’iscrizione nell’Anagrafe della popolazione residente può essere effettuata dal cittadino straniero, su richiesta presentata personalmente su apposito modulo, allegando la seguente documentazione:

  • passaporto o altro documento di riconoscimento equipollente in corso di validità e visto di ingresso quando richiesto;
  • permesso di soggiorno in originale e in corso di validità del cittadino straniero;

Se il trasferimento concerne anche la famiglia, il cittadino extracomunitario deve allegare anche la seguente documentazione:

  • passaporto o altro documento di riconoscimento equipollente in corso di validità e visto di ingresso quando richiesto;
  • permesso di soggiorno in originale e in corso di validità di tutti i componenti del nucleo familiare;
  • per dimostrare i rapporti di parentela (compreso il matrimonio) tra i membri della famiglia, serve idonea documentazione rilasciata dalle competenti autorità straniere, tradotta e legalizzata (o apostillata) dall’autorità diplomatica o consolare italiana all’estero, o, in alternativa, rilasciata dalla competente autorità straniera in Italia, legalizzata dalla Prefettura.

 

Iscrizione anagrafica di cittadini stranieri senza permesso di soggiorno

In alcuni casi disciplinati dalla legge e da circolari ministeriali, è possibile procedere all’iscrizione anagrafica di cittadini stranieri extracomunitari pur in assenza di permesso di soggiornoo prima che questo venga rilasciato

Iscrizione anagrafica in attesa del rinnovo del permesso di soggiorno, sia se già iscritti in anagrafe, sia se mai iscritti

(Direttiva Min. Int. 5 Agosto 2006 e Circolare Min. Int. n. 42 del 17/11/2006)

  1. fotocopia del permesso di soggiorno scaduto;
  2. ricevuta postale attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di permesso di soggiorno entro i 60 giorni dalla scadenza del precedente.

Iscrizione anagrafica per motivi di lavoro subordinato

(Direttiva Min. Int. 20/02/2007 e Circolare Min. Int. n. 16 del 2/4/2007)

  1. copia del contratto di soggiorno stipulato presso lo Sportello Unico per l’Immigrazione;
  2. ricevuta postale attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di permesso di soggiorno;
  3. domanda di rilascio del permesso di soggiorno per lavoro subordinato presentata allo Sportello Unico per l’Immigrazione (mod. 209).

Iscrizione anagrafica per motivi di ricongiungimento familiare

(Circolare Min. Int. n. 43 del 2/8/2007)

  1. visto di ingresso dal passaporto con la dicitura “Ricongiungimento Familiare”;
  2. Ricevuta postale attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di permesso di soggiorno;
  3. copia del nulla osta rilasciato dallo Sportello Unico per l’Immigrazione.

Per dimostrare i rapporti di parentela (compreso il matrimonio) tra i membri della famiglia, serve idonea documentazione rilasciata dalle competenti autorità straniere, tradotta e legalizzata (o apostillata) dall’autorità diplomatica o consolare italiana all’estero, o, in alternativa, rilasciata dalla competente autorità straniera in Italia, legalizzata dalla Prefettura; lo stato di familiare può anche essere desunto dal passaporto.

  • L’ipotesi di coesione familiare (il familiare è già entrato in Italia con altro tipo di visto di ingresso) non è assimilabile a quella sopra descritta, e pertanto sarà necessario attendere il permesso di soggiorno.
  • ATTENZIONE: Il familiare extracomunitario di cittadino italiano o comunitario è sufficiente la ricevuta della richiesta di rilascio della Carta di soggiorno di familiare di cittadino dell’UE.

Iscrizione anagrafica di minori stranieri in attesa di adozione

(Direttiva Min. Int. 21/02/2007)

  1. Copia dell’autorizzazione all’ingresso e al soggiorno permanente del minore rilasciata dalla Commissione per le adozioni internazionali e/o copia del provvedimento straniero di adozione

Rinnovo del permesso di soggiorno e dichiarazione di dimora abituale

Gli stranieri già iscritti in anagrafe hanno l’obbligo di rinnovare annualmente all’ufficiale di anagrafe la dichiarazione di dimora abituale nel comune, corredata di permesso di soggiorno.

Gli stranieri iscritti in anagrafe hanno, inoltre, l’obbligo di rinnovare all’ufficiale di anagrafe la dichiarazione di dimora abituale nel comune, entro sessanta giorni dal rinnovo del permesso di soggiorno, corredata dal permesso medesimo e, comunque, non decadono dall’iscrizione nella fase di rinnovo del permesso di soggiorno. Per gli stranieri muniti di carta di soggiorno, il rinnovo della dichiarazione di dimora abituale è effettuato entro sessanta giorni dal rinnovo della carta di soggiorno.

La mancata dichiarazione di dimora abituale e il mancato rinnovo del permesso di soggiorno, comportano la cancellazione dall’Anagrafe della popolazione.

Come fare

E' possibile scegliere diverse modalità di presentazione di iscrizione o mutazione anagrafica:

  • recarsi all'ufficio anagrafe dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.00 e il giovedì pomeriggio dalle 16.00 alle 17.30;
  • tramite il sito del Comune
  • tramite il portale Anpr autenticandosi con Spid o Cie

Cosa serve

Sono necessari i documenti sopra citati

Cosa si ottiene

L'iscrizione nell'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (Anpr)

Tempi e scadenze

  • L'iscrizione avviene entro i 2 giorni lavorativi successivi alla data della dichiarazione e gli effetti giuridici decorrono da tale data. L'ufficio Anagrafe, provvederà, tramite il Corpo di Polizia Locale, ad effettuare gli accertamenti per verificare la sussistenza dei requisiti previsti per l'iscrizione anagrafica.
  • Trascorsi 45 giorni dalla dichiarazione senza che sia stata effettuata la comunicazione dei requisiti mancanti, l'iscrizione si intende confermata.
  • In caso di mancanza dei requisiti o di accertamenti negativi da parte del Corpo di Polizia Locale, l'ufficio Anagrafe provvederà a comunicare l'esito negativo al cittadino. L'interessato avrà 10 giorni per presentare le proprie osservazioni.
  • In caso di mancato accoglimento della dichiarazione di cambio di residenza, il comune provvederà a ripristinare la posizione anagrafica precedente, annullando l'iscrizione. Il dichiarante decadrà inoltre dai benefici nel frattempo conseguiti e dovrà rispondere delle false dichiarazioni.

Accedi al servizio

Documenti

Ulteriori informazioni

E' necessario compilare la denuncia Tari (Tassa sui rifiuti) nella sezione Ufficio tributi

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Unità Organizzativa responsabile
Argomenti:

Ultimo aggiornamento: 27/11/2023, 14:36

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Rating:

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Icona